ClarksExton Walk Scarpe stringate Uomo Nero Black Leather

B00N9T40SM
ClarksExton Walk - Scarpe stringate Uomo Nero (Black Leather)
  • Materiale esterno: Pelle
  • Fodera: Pelle
  • Materiale suola: Gomma
  • Chiusura: A strappo
  • Tipo di tacco: Senza tacco
ClarksExton Walk - Scarpe stringate Uomo Nero (Black Leather) ClarksExton Walk - Scarpe stringate Uomo Nero (Black Leather) ClarksExton Walk - Scarpe stringate Uomo Nero (Black Leather) ClarksExton Walk - Scarpe stringate Uomo Nero (Black Leather) ClarksExton Walk - Scarpe stringate Uomo Nero (Black Leather)
'
MENU
Seleziona una pagina

da nicoletta cinotti | Dic 6, 2017 | mindfulness continuum

Molti parlano dell’aumento -negli ultimi decenni – del numero di persone che soffrono di paura, ansia, depressione, come un riflesso diretto di quanto combattiamo con una dolorosa mancanza di pace interiore e di auto accettazione. Pochi parlano della buona notizia che il dolore, sia fisico che emotivo, può funzionare come un potente catalizzatore per la guarigione, il cambiamento e la crescita.

Uno dei primi passi verso l’auto-accettazione e la compassione verso di sé è diventare consapevoli di come il nostro dialogo interiore può essere basato su giudizi, preoccupazioni e dubbi. Senza rimorso o esitazione ci spaventiamo a morte, ci svalutiamo, ci diamo nomi che non oseremmo mai dare a nessuno, soprattutto a qualcuno a cui vogliamo bene. Una delle chiavi per guarire è identificare e modificare gli schemi protettivi che ci tengono in una modalità da sopravvivenza e impediscono di vivere una vita più soddisfacente. Lo scopo di questi pensieri auto-svalutanti, che innescano l’ansia, non è quello di farci male. Lo scopo, in definitiva, è quello di proteggerci. Quando riconosciamo che questa voce ansiosa cerca solo di evitare il ripetersi di situazioni dolorose, possiamo avere più accettazione, compassione e, forse, anche apprezzamento per questo subconscio che ha trovato un modo così fantasioso di mantenerci vivi e al sicuro.

Per risolvere questa disconnessione o frammentazione della mente abbiamo bisogno di aggiornare i nostri programmi e di convincere il nostro subconscio che non siamo più così bisognosi di protezione e, soprattutto, di quel tipo di protezione. Come farlo? Prima di tutto convincendosi che una percezione maggiormente adeguata di noi è vera. E se non sei ancora convinto prova a chiederti “Cosa conosco di me che posso davvero apprezzare? Quante volte mi sono dimostrato in grado di superare ostacoli e raggiungere i miei obiettivi? Quali sono le mie qualità innate e i miei punti di forza che mi hanno permesso di raggiungere le mie mete? The self acceptance project

Pratica di mindfulness: Self compassion breathing

© Nicoletta Cinotti 2017 Fly LondonYaz Mousse Scarpe con Tacco donna Nero Black 149

Related Posts

Giu 09
giugno 9 ore 10:00 - giugno 10 ore 16:00
Santuario del Sacro Cuore
Giaiette
Giu 21
giugno 21 ore 08:00 - 09:00
corso valparaiso
Chiavari
Giu 21
giugno 21 ore 19:15 - 20:30
Piscina mare
Giu 26
giugno 26 ore 17:00 - 18:30
Via Giovanni Tommaso Invrea
Genova
Ago 30
agosto 30 ore 17:00 - settembre 2 ore 16:00
Santuario del Sacro Cuore
Giaiette
Ott 08
ottobre 8 ore 17:00 - 18:30
Via Innocenzo Frugoni 15/2
Genova
Ott 08
ottobre 8 ore 17:00 - 18:30
Via Frugoni 15/2
Genova
Ott 11
ottobre 11 ore 20:00 - 22:00
Via Frugoni 15/2
Genova
Ott 15
ottobre 15 ore 20:00 - 22:00
Via Innocenzo Frugoni 15/2
Genova
Ott 16
ottobre 16 ore 19:30 - 21:30
Centro Studi Chiavari

Vedi tutto…

Dr. Gianluca Lo Presti

Psicologo Esperto in Dislessia e DSA

Postato il di gianlucalopresti

Ogni soggetto con DSA ha un LIVELLO di GRAVITA’ che viene esplicato nella Diagnosi specialistica . In basso metteremo dei consiglirispettivamente per genitori, insegnanti e specialisti. Vediamo di capirne di più.

Con la nuova pubblicazione del DSM 5 sono stati anche indicati i cosiddetti livelli di gravità dei Disturbi Specifici di Apprendimento. Abbiamo dunque3 diversi livelli di gravità di un DSA. Vediamo quali sono e come distinguerli.

livelli di gravità

Il primo è quello di livello LIEVE ,ovvero: <<Ildisturbo comporta alcune difficoltà nelle abilità di apprendimento che coinvolgono uno o due discipline scolastiche, con difficoltà lievi che il soggetto è in grado di compensare e funzionarne adeguatamente con il semplice adattamento del metodo didattico e supporti compensativi durante la frequenza scolastica>>. (DSM-5©, APA).

alcune difficoltà il soggetto è in grado di compensare e funzionarne adeguatamente con il semplice adattamento del metodo didattico

Ciò significa che nel livello LIEVE il “semplice adattamento” della didattica garantisce un buon apprendimento. L’esempio potrebbe essere quello di uno studente con DSA con il quale viene applicato il Piano Didattico Personalizzato a scuola e, tramite l’applicazione di questo, lo studente ha un buon adattamento a scuola.

Il secondo livello è quello MODERATO, dunque: <<Il disturbo comporta marcate difficoltà nelle abilità di apprendimento che coinvolgono uno o più discipline scolastiche. Il soggetto, in assenza di attività di recupero individualizzato, è in difficoltà con il sufficiente apprendimento durante le frequenza scolastica. Possono essere necessari alcuni adattamenti e supporti compensativi, sia a scuola che a casa, o nelle attività lavorative; ciò al fine di completare le proprie attività in modo efficiente>>. (DSM-5©, APA).

Crea sito
Menu

La mia raccolta di accordi

12 maggio 2017

EUWLY Custodia per iPhone 5S/iPhone SE, 3D Bling Bling PU Pelle Portafoglio Case per iPhone 5S/iPhone SE, Flip Stand Bookstyle PU Leather Wallet Cover Fashion Elegante Dipinto Colorato in PU Pelle P Piuma Nera
Google +

QUAL È IL SIGNIFICATO DEL BRANO Il timido ubriaco?

Dopo questo articolo su il solito sesso , ho deciso di avviare una rubrica con i significati delle canzoni di Max. A volte davvero intricati! Provo allora a dare una mia personalissima interpretazione : nasce dauna mia idea e il significato non può che essere soggettivo! Non ha la pretesa di essere certamente l’originale motivazione e significato a cui pensavano Max e suo fratello Francesco quando scrivevano i testi . Pronti? Via!

una rubrica con i significati delle canzoni una mia interpretazione

Un timido non ancora ubriaco …in cerca delle parole giuste!

Il timido ubriaco ( testo e accordi )è statascritta da Max Gazzè (sicuramente con qualche pennellata del fratello Francesco ), pubblicata dopo il Festival di Sanremo del 2000 nell’album Max Gazzè (Gadzilla) .

Il timido ubriaco

La canzone racconta l’amore di un uomo per una donna sposata. Un uomo che vorrebbe mettersi in gioco , aprirsi e confessare i suoi sentimenti ma si ritrova ingabbiato nella sua personale timidezza . Si sente un fesso in amore e che a causa di questo ha bisogno del suo familiar bicchier di vino per poter trovare il coraggio di farsi avanti . Affidandosi però alla sincerità delle sue parole, spera che queste possano esser intese come rosa d’amore .

La canzone racconta l’amore di un uomo per una donna sposata.