Ushot zaino scuola per ragazze, in stile casual a tinta unita, in finta pelle Dark Blue

B01JOS4IZQ
U-shot zaino scuola per ragazze, in stile casual a tinta unita, in finta pelle Dark Blue
  • Dimensioni approssimative: 28*13*33 cm (L * W * H)
  • Spallacci regolabili
  • Si prega di consentire lievi differenze di colore dovute a diverse fotocamere o illuminazione ambiente.
  • Poco odore di pelle è normale. mettendolo in aree ben ventilate per alcuni giorni, l' odore sparirà.
  • Qualsiasi domanda, si prega di contattare prima U-Shot.
MEDIASET FAN
LOGIN
  • Il tuo profilo
  • Esci
NETWORK
Mostra tutto il network

SE MEDIASET ITALIA, IL CANALE TELEVISIVO PER GLI ITALIANI ALL ESTERO, NON É ANCORA DISPONIBILE NEL TUO PAESE CONTATTA L´OPERATORE DI ZONA PER RICHIEDERLO, METTENDOCI IN COPIA.

35 15 37
Corriere delle Alpi Gazzetta di Mantova Gazzetta di Modena Gazzetta di Reggio SAIERLONG Nuovo Donna Marrone Vera Pelle Borse Crossbody Sacchetti di spalla Vino rosso
Il Piccolo Ufficiale HBO Game Of Thrones Daenerys Targaryen Winter Is Here Cover Retro Rigida per Apple iPhone X Petyr Baelish
Ufficiale Dean Russo Biddie Cani 3 Case Ibrida per Apple iPhone 6 Plus / 6s Plus Jethro
La Nuova Venezia Head Case Designs Bus Di Londra I Love London Cover a portafoglio in pelle per iPod Touch 5th Gen / 6th Gen
La Sentinella del Canavese La Tribuna di Treviso Messaggero Veneto
Quotidiani Veneti

Al misterioso benefattore sono serviti due anni per regalare la Tac Pet a 64 strati

BELLUNO. Tre macchinari per il reparto di Urologia dell’ospedale di Feltre. Apparecchiature per la Cardiologia di Belluno. Defibrillatori. Un ecografo per la Neurologia acquistato un paio di mesi fa. E ancora un macchinario per l’Oculistica che di recente è stato implementato con una lente in grado di osservare la retina in maniera molto più approfondita.

Infine la Tac Pet a 64 strati. È l’ultimo dono fatto dall’anonimo benefattore bellunese all’azienda sanitaria, e quindi a tutti i cittadini (sia mai ne abbiano bisogno). Ma regalare due milioni di euro all'ospedale non è stata un’impresa semplice.

Al misterioso benefattore ci sono voluti due anni per riuscire a donare al San Martino un macchinario di ultima generazione, che rende l’ospedale cittadino una struttura all’avanguardia nella radiodiagnostica tumorale.

Lo scoglio che è stato necessario scalare per raggiungere l’obiettivo ha un nome: burocrazia. L’ipotesi del dono sembrava addirittura tramontata, per una serie di difficoltà, quando il benefattore ha incontrato, grazie a Bruno Longo, l'ex assessore e candidato sindaco Paolo Gamba.

«Quando sono venuto a conoscenza che c’era la possibilità di far avere un simile macchinario all’ospedale San Martino mi sono attivato», racconta Gamba.

È nata così l’alleanza che ha permesso di raggiungere l’obiettivo: consentire all’ospedale del capoluogo di avere una delle uniche due macchine per la diagnosi delle cellule tumorali esistenti in Italia (l’altra è stata montata pochi giorni fa a Mestre). «Ho cercato di dare una mano per amore della mia città, e perché mi sembrava una follia perdere un’occasione di questa portata», prosegue Gamba. «È stato un lavoro di squadra. Ho messo a disposizione la mia esperienza per riuscire a superare le difficoltà che sembravano rendere impossibile il dono del macchinario e ringrazio chi ci ha aiutati a Venezia e il direttore generale dell’Usl Dolomiti, che non appena ha ricevuto

Leonardo A. Losito

Mio articolo sul CV del Prof. Conte. Saluti, L.A.... Leggi di più

DA: Emilia

Emilia

Se la coalizione dx ha vinto, questa ha diritto di avere incarico trascinando con sé altri alleati (2 *-3 *) e fare proposte di governo. È inspiegabile... Leggi di più

DA: Mario

La trovo semplicemente una donna splendida. Mi auguro sinceramente che la sua bellezza interiore sia ancora più profonda di quella esteriore che,... Leggi di più

DA: Giorgio Migliasso

Giorgio Migliasso

Da una Famiglia composta da elementi con n carattere granitico, scaturì un uomo che fu travolto dagli eventi che ne minarono il fiero cipiglio che... Bianco cover per iPhone 5/5S, blu 1410 Keep Calm and Love popcorn

DA: Paola Ballanti

Paola Ballanti

Voglio essere ottimista, voglio credere nel suo impegno. Spero tanto che riesca a creare LAVORO, ma non solo per i giovani (sono il futuro del Paese ed è... Leggi di più

DA: Beppe Corbari

Beppe Corbari

Ho 71 anni e La seguo sempre con interesse; ora sto riascoltando le Sue Interessantissime lezioni di "Logica matematica". Ho fatto una riflessione sul... Shirtstown, Borsa tote donna rosso vivo

DA: Vincenzo Bisogno

Vincenzo Bisogno

Finalmente un governo voluto dai cittadini Italiani, sono un cittadino che è orgoglioso di essere Italiano vorrei soltanto che nel nostro Paese ritorni la... Leggi di più

DA: Giulia

Giulia

I'm just curious about the recent life of Mr. Aykroyd : one of the most innovative actor and film maker in the history of Cinema ! Leggi di più

Rimani aggiornato

Iscriviti alla NEWSLETTER

Biografie

Approfondimenti

Servizi

Visita anche

Biografieonline.it © 2003-2018 • La riproduzione dei testi è consentita citando la fonte secondo la Licenza Creative Commons

Alessandro il Nike Wmns Air Max Light Essential, Scarpe sportive, Donna White/Dusty Cactus/Black
said:

Ciao Andrea, è la prima volta che leggo un tuo articolo. L’unica cosa che mi viene da dire è la seguente. Ti sarai chiesto perché in relazione alla quantità, vendono più Tavernello che Brunello di Montalcino. Se bevi il primo non cerchi la qualità nel secondo si. Buon lavoro, alla prossima. Alessandro.

takestop® DIANACO BORSA A TRACOLLA FIOCCO 30 x 26 x 10 cm CAMOSCIO MODA MODELLO DCH2702 ACCESSORI DONNA BORSE CASUAL Verde
il said:

Ciao Alessandro e grazie per esserti soffermato sul mio scritto. La tua è un’ottima considerazione

Albert Hera il said:

Carissimo Andrea ho letto il tuo articolo e comprendo fino in fondo la tua sensazione. Credo che il problema stia nel fatto che la musica jazz non muove più curiosità e interesse. Valori quali libertà, condivisione, creatività e voglia di esprimersi sono sempre meno presenti nei rapporti tra noi musicisti e tra gli addetti ai lavori compresi i fruitori di questo stile. Che dire forse c’è bisogno di unione, di abbattere le barriere del successo e di credere nell’ideale che ci accomuna per ottenere quello che desideriamo fino in fondo: esprimer-Ci. Un caro saluto.

Andrea Ranalletta il said:

Ciao Albert e grazie davvero per questo tuo prezioso commento. Non c’è nulla di più vero in quello che dici e sono assolutamente d’accordo. Io forse punterei più su una ripartenza dal basso, dalle scuole magari con degli ascolti, con la valorizzazione della musica e della figura del musicista e allora, forse, anche se un movimento o un genere musicale avrà pochissimo seguito, sicuramente sarà di qualità e sopratutto sarà interessato verso di esso.

Pasquale Castaldo il said:

Chi ha ucciso il jazz? Bene questo è un libro di grande interesse di Eric Nisenson! Ma il punto è un altro: ascolto questo genere musicale, con attenzione sia come musicista che come cultore della musica afroamericano, e ho sempre notato che gli stessi musicisti hanno assunto atteggiamenti poco consoni a riguardo degli uditori, senza mai preoccuparsi di sensibilizzarli. Insomma c’è una tale confusione che spesso sento parlare anche di matrimoni jazz! Avendo fatto un percorso di ascolto e studio musicale di circa 45 anni ( e nonostante ciò sono molto cauto nel manipolare la parolina JAZZ) vogliamo renderci conto dell’ informazione che esige questa musica? È musica colta e va elargita come tale a cominciare dalla scuola materna! Dopo la musica ESATTA, FORTE o ingiustificatamente chiamata CLASSICA, esiste il JAZZ! È come ben sapete è una cosa meravigliosa che va insegnata e paradossalmente non improvvisata. L’ improvvisazione è una conseguenza! Scusatemi devo lasciarvi, ho poco tempo a disposizione! Ci risentiremo! W noi tutti che ascoltiamo la bella musica! A presto……..ma con swing!

Andrea Ranalletta il Mr Mrs Sissi George Capsula di fragranza Difffuser capsula Scelta varie fragranze Nuovo White Tea of Cina 28 Florence Polvere Talco Polvere 08
said:

Grande Pasquale gran bell’intervento

magazzinojazz il said:

La domanda sul pubblico del jazz è quella che oggi va più di moda o che sembra appassionare i critici e la comunità di appassionati. Incasso e rilancio: è l’arte l’obiettivo, dobbiamo ragionare sullo stato dell’arte. Cosa comunica il jazz? Quali messaggi propone? A chi si rivolge? C’è una estetica dietro? Ci sono movimenti, scuole? Ci sono linee di sviluppo? Questi sono i temi che dovrebbero interessare maggiormente. Da questi temi arrivano risposte. Il resto mi sembrano indagini sui numeri del botteghino e problemi di biglietteria. Cose che riguardano gli organizzatori, gli agenti e forse anche i musicisti (ma questi ultimi non dovrebbero farsi troppo condizionare). Il fatto che nei festival ci stiano nomi di richiamo, al di là del genere giusto o meno è lapalissiano. Il problema è che forse oggi il pubblico di appassionati, lo zoccolo duro è composto principalmente da costoro: musicisti, agenti, organizzatori, fotografi, blogger…

I commenti sono chiusi.

HBInt 4 in 1 Apple iPhone 6 Finestra Flip Custodia Case Protettiva Portafoglio Stand Accessori Colorato Case Carta Geografica Modello Custodia Book Style Magnetico Flip PU Portafoglio Leather cassa i Farfalla Bianco
Canali
Altri siti
Apps Social

© Copyright 2009-2018 - IlPiacenza plurisettimanale telematico reg. al Tribunale di Roma n. 271/2013. P.iva 10786801000 - Testata iscritta all' USPI